Riepilogo obiettivi categorie calcistiche

scuola calcio istruttori

Per poter definire gli obiettivi specifici delle varie categorie è fondamentale considerare le diverse caratteristiche delle varie fasce d’età considerate. Il percorso di formazione calcistica giovanile può esser identificato in un decennio circa che va dai sei anni ai sedici anni d’età. In questo lungo periodo i bambini sono soggetti a molteplici cambiamenti che riguardano aspetti antropometrici (peso, altezza, ecc), fisiologici (sistema cardiorespiratorio, neuromuscolare, endocrino,ecc), sia psicologici.


Piccoli Amici”, “Primi calci”:

Il calcio e le prime esercitazioni sono introdotte sotto forma di gioco così come lo sviluppo delle abilità e capacità motorie. Gli obiettivi principali per questa categoria sono:

‐ sviluppo e consolidamento degli schemi motori di base
‐ formazione e relativo sviluppo delle capacità coordinative
‐ controllo psico – senso – motorio
‐ utilizzo e gestione dello spazio: capacità di risolvere problemi motori in modo individuale
‐ sviluppo della motricità generale
‐ concetto di vicino – lontano, stretto – largo
‐ capacità di superare l’ avversario in situazioni di gioco semplificate
‐ raggiungimento di obiettivi direzionali
‐ capacità di controllo della palla
‐ capacità di calciare verso un bersaglio con palla ferma o in movimento

attività motoria primi calci

Pulcini”:

Oltre ad esercitazioni per migliorare la tecnica e le capacità motorie già acquisite in precedenza, si inseriscono anche esercitazioni più complesse, in relazione alla crescita sia fisica che calcistica. In questa categoria vengono fatte svolgere le partite, i giochi a confronto per misurarsi non solo sulle basi dell’incontro di calcio ma anche dal punto di vista della tecnica calcistica. Gli obiettivi da perseguire in questa categoria sono:

‐ stabilizzazione degli schemi motori di base
‐ affinamento dei canali senso – percettivi
‐ formazione e sviluppo delle capacità coordinative
‐ apprendimento tecnico: ricerca di automatismi funzionale semplici
‐ mantenere un adeguato controllo tecnico in un contesto situazionale
‐ ampliamento delle capacità tattiche in situazioni semplici
‐ conoscenza e applicazione di comportamenti collettivi semplici
‐ disporre di più risposte d’ azione nell’ambito di una stessa situazione di gioco
‐ miglioramento della forza - veloce e della rapidità
‐ mantenimento della mobilità articolare
‐ riconoscimento di situazioni di attacco – difesa e concetto di sostegno e appoggio
‐ colpire e ricevere: passaggi e stop frontali e diagonali da fermo e in movimento
‐ colpo di testa: inizialmente da fermo e poi in movimento

preparazione atletica

Esordienti

In questa categoria sono già consolidate le capacità motorie e che comunque vanno allenate per migliorarle. Le capacità calcistiche tecniche e tattiche non devono essere tralasciate, in quanto le partite diventano dei confronti più agonistici. Gli obiettivi fondamentali per tale categoria sono:

‐ creare i presupposti per rendere stabili le abilità tecniche in condizioni di variabilità
‐ perfezionamento / riadattamento tecnico alle mutate proporzioni corporee
‐ risoluzione di problemi individuali e collettivi in fase di attacco e di difesa
‐ acquisizione di principi tattici individuali e collettivi, in fase di attacco e di difesa
‐ stabilizzazione e consolidamento dell’ area coordinativa
‐ incremento della potenza aerobica e della rapidità
‐ miglioramento della reattività neuromuscolare
‐ mantenimento della mobilità articolare
‐ controllo tecnico del gesto in regime di velocità (con avversario)
‐ miglioramento piede debole e del colpire al volo
‐ sviluppo del colpire di testa
‐ principi tattici generali della fase di possesso e non possesso
‐ sviluppo tattico individuale e collettivo in fase di possesso palla: conquista dello spazio in guida della palla e in collaborazione


TORNA ALLA HOMEPAGE